Sacchetti Ziploc® di SC Johnson

Sacchetti per il riciclaggio Ziploc®: avvicinare le comunità al riciclaggio domestico della pellicola in plastica

In qualità di azienda che punta all’azzeramento dei rifiuti, SC Johnson sta cercando attivamente i modi migliori per riciclare i sacchetti di plastica.
Quando sviluppa prodotti, SC Johnson non pensa solo a quanto siano funzionali per le persone, ma anche per il pianeta.
Ecco un dato deludente: ci sono oltre 18.000 negozi negli Stati Uniti che attualmente accettano i sacchetti Ziploc® per il riciclaggio. Ma solo circa lo 0,2% dei sacchetti acquistati ogni anno viene riciclato. 
 
In qualità di azienda che si preoccupa molto di ridurre gli sprechi, vogliamo davvero cambiare questi dati. Un passo fondamentale è rendere più facile il riciclaggio dei sacchetti di plastica.
Noi di SC Johnson, quando sviluppiamo prodotti, non pensiamo solo a quanto essi siano funzionali per le persone, ma anche a quanto influiscono sull’ambiente. I sacchetti Ziploc® sono un ottimo esempio: per anni abbiamo studiato modi per migliorare il loro riciclaggio e riutilizzo. Inizialmente ci siamo incentrati sugli Stati Uniti, il nostro più grande mercato per i sacchetti. 
 
Grazie alle nostre ricerche sappiamo che per favorire veramente i metodi di riciclaggio dei consumatori, dobbiamo risolvere due problemi. 
 
In primo luogo, deve esserci un mercato redditizio per la pellicola in plastica una volta riciclata. Ciò aiuterà ad aumentare i programmi che rendono più facile il riciclaggio. In secondo luogo, sebbene i sacchetti Ziploc® siano già riciclabili, il nostro obiettivo finale è che siano riciclabili nel cestino del riciclaggio domestico. Ciò renderà il riciclaggio più pratico e, si spera, lo farà aumentare. Al momento, solo circa un terzo dei residenti degli Stati Uniti ricicla. 
Per decenni abbiamo lavorato per alleggerire il nostro impatto ambientale. È ciò che siamo. È il modo in cui operiamo. E i sacchetti per il riciclaggio Ziploc® sono semplicemente un ulteriore esempio.

Fisk Johnson, Presidente e Amministratore Delegato di SC Johnson

Ci siamo concentrati sul trasformare i sacchetti di plastica usati in qualcosa di veramente utilizzabile, perché sappiamo per esperienza che se il riutilizzo è possibile, seguiranno opportunità di riciclaggio più pratiche. 
 
In Europa si fa già largo uso dell’attrezzatura per lavare la pellicola di plastica sporca. Questo è importante perché uno dei principali ostacoli al riciclaggio domestico è il fatto che i sacchetti di plastica nel cestino per la raccolta differenziata tendono a sporcarsi, riducendone il valore di riutilizzo. Di fatto, in questo momento la maggior parte degli impianti di riciclaggio degli Stati Uniti preleva i sacchetti di plastica dal flusso di riciclaggio e li invia direttamente alla discarica. 
 
Ma c’è un modo migliore di agire. In Europa, la pellicola di plastica sporca viene lavata e trasformata in pellet, che possono essere fusi per altri riutilizzi. Basandoci su questo concetto, abbiamo avviato un programma pilota negli Stati Uniti con un partner di riciclaggio, nonché produttore di sacchetti dell’immondizia, che può utilizzare i pellet di plastica riciclata per realizzare sacchetti dell’immondizia. 
 
Non abbiamo in programma la produzione in serie o la vendita di sacchetti dell’immondizia fatti con i sacchetti Ziploc® riciclati. Stiamo anche cercando altri usi per i pellet di pellicola riciclata, ad esempio trasformandoli in pallet o travi da costruzione. Per non parlare di un ulteriore programma pilota in corso con i sacchetti compostabili Ziploc®. 
Quando sviluppiamo prodotti, non pensiamo solo a quanto siano funzionali per le persone, ma anche a quanto influiscono sull’ambiente.

Mentre indaghiamo ulteriormente sulle tecnologie e sulle opportunità di riciclaggio della plastica, siamo entusiasti della possibilità di evitare che migliaia di chili di pellicola di plastica siano destinati alle discariche. E siamo fiduciosi di raggiungere tale obiettivo.

Questa non è la prima volta che SC Johnson si è prefissato di cambiare le regole del riciclaggio. Negli anni ‘90, abbiamo guidato una coalizione del movimento grassroots per promuovere il riciclaggio dei barattoli di acciaio, tra cui sono rientrati molti dei nostri prodotti come le bombolette spray. Nel 2016, oltre 222 milioni di persone negli Stati Uniti avevano accesso al riciclo delle bombolette spray di quartiere o ad altre opzioni nelle vicinanze. 

Allo stesso modo, in Argentina, Cile e Uruguay, abbiamo creato un innovativo programma di riciclaggio che ha portato a un riciclo più efficiente delle bombolette spray, fornendo anche un miglioramento dell’ambiente di lavoro per i dipendenti presso gli impianti di gestione dei rifiuti.

I nostri sacchetti Ziploc® semplificano la vita e la migliorano a milioni e milioni di famiglie. Aumentandone il riciclaggio, diventano ancora più preziosi. Quindi, potete contare sul fatto che continueremo a impegnarci fino a quando il riciclaggio non sarà alla portata di tutti. E, in cambio, speriamo che coglierete l’opportunità di riciclare sacchetti e altri materiali riciclabili che utilizzate.

Insieme possiamo contribuire a proteggere il pianeta per le generazioni future.

RicicloSC Johnson accelera il progresso di incremento del riutilizzo e riciclaggio della plastica

RicicloSC Johnson e Plastic Bank si alleano per affrontare la crisi globale della plastica nell'oceano

RicicloSC Johnson firma un impegno internazionale innovativo per affrontare la crisi di inquinamento da plastica

AmbienteGestione dell’azzeramento dei rifiuti: oltre il 65% delle fabbriche di SC Johnson ha ora un impatto zero sulle discariche

AmbienteLe pietre miliari di SC Johnson come leader ambientale

AmbienteRidurre i rifiuti: un progetto sull’utilizzo efficiente dei carichi riduce le emissioni di gas serra e l’uso dei carburanti

A seguire

A seguire

A seguire