SC Johnson promuove iniziative per fermare la deforestazione

La tutela delle foreste: SC Johnson porta avanti il proprio impegno contro la deforestazione

SC Johnson sostiene le politiche per la protezione delle foreste e si impegna a trovare modi per prevenire la deforestazione.
Come membro del Consumer Goods Forum, SC Johnson concretizza il suo impegno di azzerare la deforestazione entro il 2020.
In SC Johnson, sappiamo che le nostre scelte dicono molto di noi. Dovrebbero farlo. Ecco perché vogliamo farvi conoscere tutto il nostro impegno a lavorare in modo sostenibile ed etico. E quando si parla del nostro impatto sul pianeta, scegliamo attentamente. 
 
Dagli investimenti sulle fonti di energia rinnovabile alla riduzione dei rifiuti nelle nostre attività, passando per l’obiettivo di azzerare la deforestazione, lavoriamo attivamente per fare scelte che contribuiscano a proteggere il pianeta per le generazioni future.
Come membri del Consumer Goods Forum (CGF), condividiamo il suo impegno di azzerare la deforestazione entro il 2020 attraverso l’approvvigionamento sostenibile di pasta di legno, carta, confezioni e olio di palma. 

Lavoriamo con i nostri fornitori, stakeholder e partner per raggiungere questo obiettivo, seguendo le politiche descritte qui sotto.
Abbiamo pienamente allineato i nostri impegni per il 2020 e le nostre politiche interne alle linee guida su pasta di legno, carta e confezioni del Consumer Goods Forum, di cui siamo membri. Trovate maggiori informazioni sul CGF qui.
 
SC Johnson si impegna a:
 
  • trarre il 100% della pasta di legno, della carta e dei materiali di imballaggio da fonti gestite in modo sostenibile e certificate (FSC, PEFC o altri standard autorevoli), oppure da materiali riciclati, entro il 2020;
  • eliminare i prodotti in pasta di legno e carta che contengono fibre provenienti da fonti controverse, quali le aree ad alto valore naturalistico o socioculturale e le zone di guerra (dove cioè il commercio del legno genera conflitti armati o minaccia la stabilità nazionale o regionale);
  • ottimizzare gli imballaggi in modo da ridurre al minimo l’uso di cartone;
  • valutare gli effetti dell’intero ciclo vitale e gli effetti sulla biodiversità legati alle scelte in fatto di fibre;
  • verificare che i fornitori che prelevano fibra vergine da regioni o Paesi ad alto rischio effettuino le opportune verifiche sulla base degli schemi di certificazione forestali prevalenti a livello locale o globale;
  • lavorare con i propri fornitori per ottenere un miglioramento progressivo e misurare i passi avanti fatti, utilizzando un metodo di auto-valutazione dei fornitori controllato attraverso periodiche verifiche indipendenti.
 
In più, acquisteremo pasta di legno, carta e prodotti per l’imballaggio solo da fornitori che:
 
  • rispettino il Codice di condotta per i fornitori SC Johnson
  • attuino pratiche di gestione forestale sostenibili che siano economicamente fattibili, ecocompatibili e vantaggiose a livello sociale;
  • evitino di procurarsi la fibra da foreste in aree ad alto valore naturalistico o socioculturale;
  • raccolgano e commercino le materie prime in modo legale nel rispetto delle norme e dei trattati pertinenti, nazionali e internazionali;
  • dialoghino con noi per contribuire a promuovere il miglioramento continuo delle proprie procedure.
Anche se usiamo quantità relativamente ridotte di olio di palma, olio di semi di palma e derivati, SC Johnson è consapevole dell’impatto che la loro produzione non sostenibile ha sul pianeta e sulla conservazione delle foreste per le generazioni future.

Per aiutare a proteggere le foreste, abbiamo stabilito dei limiti per i nuovi usi dell’olio di palma da fonti non sostenibili nei nostri prodotti e stiamo lavorando per eliminarlo dai prodotti SC Johnson di tutto il mondo attraverso le riformulazioni. I materiali oggetto di limitazioni non possono essere usati nei nostri prodotti, oppure possono essere usati solo dopo aver ottenuto l’approvazione dei dirigenti senior e aver concordato una data di fine del loro utilizzo.


Per raggiungere questi obiettivi, SC Johnson:

  • dialogherà con i fornitori e sottoporrà a verifiche le loro prassi di produzione e approvvigionamento per l’olio di palma, l’olio di semi di palma e relativi derivati;
  • sospenderà o eliminerà gli acquisti di olio di palma da qualsiasi fornitore che contribuisca intenzionalmente alla deforestazione, a problematiche socio-ambientali o agli impatti della produzione dell’olio di palma;
  • verificherà e revisionerà costantemente le politiche e le prassi al fine di migliorare la sostenibilità della catena di fornitura.

Sappiamo di non poter ottenere un vero progresso se lavoriamo da soli. Siamo convinti che la collaborazione con i nostri fornitori, con altre aziende o altre organizzazioni, sia un passo cruciale per affrontare problematiche globali come la deforestazione.
 
Condividendo attivamente la missione del Consumer Goods Forum, affermiamo con forza la nostra volontà di proteggere le foreste e incoraggiamo le altre aziende a fare altrettanto. 
 
Negli ultimi dieci anni abbiamo anche collaborato con Conservation International (CI) a varie iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi, volte a proteggere la foresta amazzonica e favorire la riforestazione
 
Insieme, abbiamo l’opportunità di raggiungere nuove vette e ci ricordiamo a vicenda la nostra responsabilità su un futuro più sostenibile. 

AmbienteLe pietre miliari di SC Johnson come leader ambientale

RicicloSC Johnson accelera il progresso di incremento del riutilizzo e riciclaggio della plastica

RicicloSC Johnson e Plastic Bank si alleano per affrontare la crisi globale della plastica nell'oceano

RicicloSC Johnson firma un impegno internazionale innovativo per affrontare la crisi di inquinamento da plastica

AmbienteGestione dell’azzeramento dei rifiuti: oltre il 65% delle fabbriche di SC Johnson ha ora un impatto zero sulle discariche

AmbienteRidurre i rifiuti: un progetto sull’utilizzo efficiente dei carichi riduce le emissioni di gas serra e l’uso dei carburanti

A seguire

A seguire

A seguire