SC Johnson finanzia una ricerca per capire i trend in fatto di sostenibilità e le percezioni sui temi ambientali

SC Johnson finanzia le ricerche sulla sostenibilità per capire le percezioni e i comportamenti legati all’ambiente

SC Johnson investe sulla ricerca ambientalista per capire i trend e le convinzioni sulla sostenibilità e il loro influsso sui consumatori.

“Per spostare ancora di più l’ago della bilancia, tutte le parti devono continuare ad assumersi responsabilità e ad agire.”  – Fisk Johnson, Presidente e Amministratore Delegato di SC Johnson, sul progresso ambientale.

Avete presente quando l’istinto vi dice che serve cambiare, ma non sapete come convincere tutti gli altri? È una sensazione che noi conosciamo bene, specie quando si tratta di ambiente e di fare scelte sostenibili. SC Johnson è impegnata da decenni a promuovere i cambiamenti. Ma a volte la sfida più grande è mettere tutti d’accordo su quello che deve succedere.

È a questo punto che è importante capire i pensieri delle persone. Ecco perché da molto tempo proponiamo e promuoviamo ricerche sulle percezioni e sui comportamenti in fatto di ambiente.

Quasi trent’anni fa, SC Johnson ha commissionato uno studio pionieristico, L’ambiente: atteggiamenti pubblici e comportamenti individuali. L’idea era quella di raccogliere alcuni spunti su come sarebbe stato in futuro l’impegno americano di tutela dell’ambiente. Condotto da GfK Roper, lo studio fu il precursore del Green Gauge® Report, il primo sondaggio su larga scala a misurare sia gli atteggiamenti che i comportamenti “verdi”.

“Nel 1990, SC Johnson ha assunto una posizione di guida nella ricerca sulle azioni e i comportamenti dei consumatori americani”, ha detto Timothy Kenyon, Direttore del GfK Roper Green Gauge® Report nel 2011.“Da allora, siamo riusciti a sviluppare solidi strumenti analitici per orientare le migliori pratiche aziendali.”
La collaborazione tra GfK Roper e SC Johnson ci ha permesso di svolgere un’analisi più approfondita sulle conoscenze e sulle azioni ‘verdi’ del consumatore americano.
Timothy Kenyon, Direttore del GfK Roper Green Gauge® Report nel 2011.

Nel 2011, abbiamo commissionato a GfK Roper una ricerca per capire in che modo gli interessi e i comportamenti dei consumatori si fossero evoluti durante i vent’anni trascorsi dal primo studio. Nell’ambito della ventesima edizione del sondaggio Green Gauge®, abbiamo sponsorizzato un’analisi degli atteggiamenti collettivi e dei comportamenti individuali in fatto di ambiente

Ecco alcuni dei dati che sono emersi.

  • Il 75% dei consumatori americani afferma di sentirsi bene quando fa qualcosa per aiutare l’ambiente, un sentimento positivo che si riflette nell’aumento delle azioni ambientaliste.
  • Rispetto al 1990, gli americani sono due volte più propensi a differenziare i rifiuti separando la spazzatura dai materiali riciclabili e ad acquistare prodotti realizzati o confezionati con materiali riciclati.
  • Alla domanda su chi dovrebbe fare da guida nell’affrontare le problematiche ambientali, il 38% delle persone ha risposto “i singoli americani” e il 29% ha risposto “le aziende e l’industria”.
  • Per il 49% dei partecipanti al sondaggio, i fattori che più influiscono sui comportamenti “verdi” dei consumatori sono gli incentivi e le sanzioni di natura finanziaria; la pressione da parte di familiari, amici e governo è meno efficace, mentre l’impatto più ridotto è quello dei personaggi famosi (votato dal 7% dei partecipanti). 
  • Nel 1990, il 39% dei consumatori americani intervistati aveva affermato di sentirsi molto confuso in merito a cosa fosse positivo o negativo per l’ambiente; nel 2011, quella percentuale è crollata al 18%.

Grazie a questa ricerca, abbiamo potuto esplorare le percezioni in materia di comportamenti ambientali e valutare come potremmo incoraggiare le scelte positive. Da questi spunti sono nate iniziative quali il lancio di detergenti concentrati nel 2012 per promuovere la causa delle ricariche e, nel 2013, il lancio dei sacchetti compostabili Ziploc®.

Come ha spiegato il nostro Presidente e Amministratore Delegato, Fisk Johnson, “Per spostare ancora di più l’ago della bilancia, tutte le parti, governo, aziende e consumatori, devono continuare ad assumersi responsabilità e ad agire.  Per SC Johnson questo significa lavorare sodo per trovare nuovi modi di aiutare le famiglie a fare scelte più ecologiche.”

INIZIO : SC Johnson ha lanciato una gamma di ricariche concentrate per contribuire a mostrare come può essere facile ridurre i rifiuti plastici ricaricando i prodotti.
SOTTO : i sacchetti di plastica compostabile Ziploc® sono rivolti alle comunità che hanno programmi di compostaggio pubblici.
La ricerca sulla sostenibilità ha portato alla creazione dei Mini-concentrati Windex

Poco dopo lo studio del 2011, abbiamo sponsorizzato un’altra importante ricerca sugli atteggiamenti, sulle motivazioni e sui comportamenti dei consumatori, questa volta a livello mondiale. 

The Regeneration Roadmap è stato un progetto congiunto ideato da GlobeScan e SustainAbility con l’obiettivo di delineare un modello di sviluppo sostenibile per gli anni successivi. Il suo fulcro era la mobilitazione del settore privato per migliorare la strategia di sostenibilità, far aumentare la credibilità e catalizzare risultati migliori. 

Nel 2012, The Regeneration Roadmap ha lanciato Re:Thinking Consumption: Consumers and the Future of Sustainability (Ripensare il consumo: i consumatori e il futuro della sostenibilità). Il report si basava su indagini condotte fra i consumatori in Brasile, Cina, India, Germania, Regno Unito e Stati Uniti.

INIZIO : la parte del sondaggio Green Gauge® di GfK Roper, giunto alla ventesima edizione, sponsorizzata da SC Johnson.
SOTTO : uno dei report redatti nell’ambito di “The Regeneration Roadmap”, l’iniziativa di GlobeScan e SustainAbility.
Il sondaggio Green Gauge sull’ambiente, di GfK Roper e SC Johnson

La ricerca ha evidenziato che due terzi dei consumatori concordavano sul fatto che, “come società, dobbiamo consumare molto meno se vogliamo migliorare l’ambiente per le generazioni future.” Parallelamente, quei consumatori si sentivano responsabili di acquistare prodotti che fossero “buoni” per l’ambiente e per la società. 

Infine, dato di particolare importanza, un ampio numero di consumatori ha indicato la “trasparenza sugli ingredienti” come una delle principali motivazioni d’acquisto per i prodotti alimentari, di bellezza e per la casa.

Questa indicazione è stata uno spunto utile per SC Johnson, considerando quanto abbiamo investito sulla trasparenza degli ingredienti a partire dal 2009, anno di nascita del nostro sito web dedicato agli ingredienti. Sapevamo già che essere trasparenti in fatto di ingredienti era la cosa giusta da fare, e ora avevamo le prove di come il tema cominciasse a interessare anche ai consumatori.

Il progetto The Regeneration Roadmap si è concluso nel 2013 con il lancio di Changing Tack, un altro report sponsorizzato da SC Johnson. Il suo obiettivo era quello di dare al settore privato una sorta di ricetta per mettersi al timone dello sviluppo sostenibile futuro. 

Il report si concludeva con una riflessione sul fatto che le aziende dovranno avere un ruolo cruciale nel garantire uno sviluppo sostenibile. Noi di SC Johnson crediamo da generazioni nell’impegno ambientalista aziendale e questa conclusione ha il nostro più totale sostegno.

Per spostare ancora di più l’ago della bilancia, tutte le parti, governo, aziende e consumatori, devono continuare ad assumersi responsabilità e ad agire. Per SC Johnson questo significa lavorare sodo per trovare nuovi modi di aiutare le famiglie a fare scelte più ecologiche.
Fisk Johnson, Presidente e Amministratore Delegato di SC Johnson

Ci facciamo sempre domande del tipo: “Come possiamo incoraggiare i consumatori a pensare alla sostenibilità quando scelgono i prodotti?” Oppure: “Come possiamo offrire prodotti che siano di alta qualità, economici e altamente sostenibili allo stesso tempo?”

Non abbiamo tutte le risposte, ma non smettiamo mai di porci domande. Le collaborazioni esterne a scopi di ricerca sono un modo meraviglioso per raccogliere spunti preziosi su cosa è più importante per le generazioni future.

Continueremo a investire su progetti che ci consentono di aiutare in modo significativo le aziende, i governi, le ONG e i consumatori a imboccare la strada del futuro sostenibile. 

Premi

FilantropiaLa filantropia di SC Johnson e SCJ Giving, Inc.

Il nostro obiettivoSovvenzioni SC Johnson: come richiedere una donazione aziendale in Canada

FilantropiaCon sovvenzioni e donazioni di prodotti, SC Johnson aiuta a migliorare le nostre comunità

Le nostre convinzioniNoi crediamo che: I valori della nostra azienda hanno guidato SC Johnson per cinque generazioni

FilantropiaSC Johnson va oltre l’impegno globale di donare 15 milioni di dollari per combattere le malattie trasmesse dalle zanzare

A seguire

A seguire

A seguire