Da oltre un secolo, SC Johnson rispetta alcuni principi basilari in merito alle persone verso le quali siamo responsabili e delle quali vogliamo conquistare la fiducia. Fra quei principi spiccano l’integrità, la responsabilità e il rispetto. Adottiamo una politica di tolleranza zero nei confronti del traffico di esseri umani e della schiavitù, difendendo senza alcuna riserva i diritti umani di tutti i nostri dipendenti e dei dipendenti dei nostri fornitori in tutto il mondo.

In linea con questo impegno, applichiamo la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite e gli standard fondanti dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro quanto a lavoro forzato, lavoro minorile, libertà di associazione e discriminazione. Facciamo nostri anche il California Transparency in Supply Chains Act del 2010 (il “CA Act”) e il Modern Slavery Act del 2015 del Regno Unito (lo “UK Act”), con il loro intento di prevenire ed eliminare schiavitù e traffico di esseri umani dalle catene di fornitura mondiali attraverso una maggiore trasparenza.
Informazioni sulle leggi 
Il CA Act impone alle aziende che fanno affari in California di rendere pubbliche le proprie iniziative volte a garantire l’assenza di violazioni dei diritti umani nelle catene di fornitura. Analogamente, lo UK Act impone alle aziende che fanno affari nel Regno Unito di redigere una dichiarazione annuale che descriva le misure adottate per garantire catene di fornitura e attività aziendali prive di forme di schiavitù e traffico di esseri umani.

SC Johnson affronta queste importanti tematiche nei propri standard interni, nelle proprie politiche e prassi e nel proprio Codice di condotta per i fornitori.

Codice di condotta per i fornitori 
Il Codice di condotta per i fornitori SC Johnson stabilisce i requisiti per i nostri fornitori in quattro aree-chiave: Diritti umani e Lavoro; Sicurezza, Salute e Ambiente; Sostenibilità; Etica aziendale.

Il Codice è stato redatto sulla base degli standard e delle linee guida globali riconosciuti, tra cui il Global Social Compliance Programme Reference Code, la Dichiarazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro sui principi e i diritti fondamentali nel lavoro del 1998, lo United Nations Global Compact e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite. Sosteniamo gli sforzi di tutte quelle organizzazioni che cercano di migliorare le condizioni di lavoro. Il Codice di condotta per i fornitori SC Johnson affronta varie problematiche in tema di lavoro e diritti umani, tra cui le seguenti:

  • Proibizione del lavoro forzato – I fornitori non devono mai applicare il lavoro forzato o il traffico di esseri umani in alcuna forma (prigione, schiavitù, per contratto scritto, come vincolo o altra modalità).
  • Età minima dei lavoratori – I fornitori non devono far lavorare alcuna persona di età inferiore ai 15 anni o all’età minima nazionale per l’impiego, quale dei due valori sia il più alto. Se l’età minima per l’impiego in un particolare Paese è stata fissata a 14 anni in accordo con gli standard dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, è possibile fare eccezioni.
  • Requisiti su retribuzioni e salari minimi – I fornitori devono corrispondere a ciascun dipendente almeno il salario minimo.
  • Benefit imposti dalla legge – I fornitori devono riconoscere a ciascun dipendente, come minimo, tutti i benefici imposti dalla legge.
  • Limite massimo di ore lavorative – I fornitori devono rispettare il limite massimo di ore lavorative imposto dalla legge.
  • Requisiti in tema di ambiente, salute e sicurezza – I fornitori devono avere linee guida scritte su sicurezza, salute e ambiente, devono rispettare le leggi e normative locali in tema di sicurezza, salute e ambiente e fornire i necessari dispositivi di protezione personale.
  • Leggi sull’immigrazione/sull’idoneità al lavoro – I fornitori devono rispettare le leggi sull’immigrazione applicabili e le leggi correlate, per garantire che i dipendenti possano lavorare nel Paese in cui si trovano.
Come verifichiamo la conformità 
I fornitori di SC Johnson devono mantenersi aggiornati sulle best practice e conservare tutta la documentazione e tutti i registri necessari a dimostrare la conformità agli standard definiti dal nostro Codice di condotta per i fornitori. Devono inoltre sottoporsi a verifiche o ispezioni secondo quanto richiesto da SC Johnson, nonché certificare la propria conformità al Codice.

Parallelamente alle nostre procedure interne e alle informazioni fornite dai fornitori, collaboriamo con Suppliers Ethical Data Exchange (SEDEX) per identificare, valutare e gestire eventuali rischi sociali o etici presenti nella nostra catena di fornitura. Ricorriamo a società di verifica terze e indipendenti per condurre ispezioni sul campo, basate sul protocollo dei 4 pilastri SMETA. Il Codice di condotta per i fornitori di SC Johnson ci consente di svolgere ispezioni senza preavviso, con la presenza di personale SC Johnson o di soggetti terzi indipendenti. Inoltre, mettiamo a disposizione un Numero verde per l’etica e la conformità che consente di fare segnalazioni anche in forma anonima. Chiunque abbia un dubbio legato al nostro Codice di condotta per i fornitori può segnalarlo 24 ore su 24, sette giorni su sette.
Certificazione 
Nell’ambito dei nostri accordi di fornitura, i nostri principali fornitori sono obbligati da contratto a rispettare il Codice di condotta per i fornitori SC Johnson. Intendiamo continuare ad ampliare la porzione di nostri acquisti contrattualmente soggetti al Codice. Inoltre, i nostri ordini di acquisto contengono requisiti in merito alla necessità che i fornitori rispettino tutte le leggi e normative applicabili. I fornitori che si sono impegnati contrattualmente a rispettare il Codice di condotta per i fornitori SC Johnson devono certificare che le merci e i servizi da loro forniti alla nostra azienda siano prodotti nel rispetto degli standard del Codice stesso, nonché di tutte le leggi e normative applicabili nelle giurisdizioni in cui avviene la produzione. Periodicamente, chiediamo ai fornitori una ri-certificazione.
Responsabilità interna e formazione 
In SC Johnson, fare la cosa giusta e agire con integrità sono responsabilità personali di ognuno. Il nostro team Approvvigionamento globale guida le attività di controllo dei fornitori con un approccio basato sul rischio e chiede ai fornitori di sottoporsi a verifiche o ispezioni, nonché di certificare il proprio lavoro come previsto. Se un fornitore non rispetta un qualsiasi aspetto del Codice, chiediamo a quel fornitore di adottare misure adeguate. Se il problema è abbastanza grave o se le opportune misure correttive non vengono adottate tempestivamente, SC Johnson può mettere fine alla relazione con il fornitore. SC Johnson si aspetta che ogni dipendente agisca in modo legale ed etico, nel rispetto di “Noi crediamo che…”, delle politiche aziendali e della legge. Annualmente, ogni dipendente del campo gestione certifica la propria conformità ai nostri Standard di condotta aziendali. Inoltre, forniamo corsi di formazione mirati sul Codice di condotta per i fornitori SC Johnson e sul nostro programma Approvvigionamento responsabile alle persone che hanno responsabilità sulle aree a maggior rischio.

Lavoriamo tutti insieme
Proteggere i diritti umani richiede collaborazione e trasparenza in ogni momento. È un’aspettativa per ogni dipendente e ogni fornitore di SC Johnson, ma anche un impegno che proteggiamo con fermezza attraverso i nostri standard, le nostre politiche e le nostre prassi. Per conoscere meglio le nostre iniziative e come le portiamo avanti, leggete il nostro Report sulla sostenibilità e la sezione “Trasparenza della catena di fornitura” nel nostro sito web.

- H. Fisk Johnson, Presidente e Amministratore Delegato

Questa dichiarazione è pubblicata nella Sezione 54 dello UK Act per SC Johnson Europe Sarl, S.C. Johnson Limited e SC Johnson BAMA.

Le nostre convinzioniPolitica di SC Johnson sui minerali provenienti da aree di conflitto

AziendaSC Johnson è un’azienda di famiglia

ComunitàI volontari di SC Johnson portano avanti con generosità la nostra tradizione di impegno civico

Le nostre convinzioniNoi crediamo che: I valori della nostra azienda hanno guidato SC Johnson per cinque generazioni

Famiglia JohnsonHerbert F. Johnson Senior: dirigente di seconda generazione, ma secondo a nessuno

Famiglia JohnsonSam Johnson trasformò SC Johnson con la sua visione e i suoi principi

A seguire

A seguire

A seguire